L’evoluzione della Radiofrequenza

[stm_post_info]

Restando in tema di laser, denture cialis healing non si può dimenticare l’importante capitolo della sicurezza sul lavoro, in quanto chi si appresta ad acquistare una tale tecnologia dev’essere ben consapevole dei rischi che possono correre gli operatori e la clientela.

Molti passi avanti sono stati fatti negli ultimi anni sulle norme che cautelano la salute dei lavoratori, proprio per far sì che si possa operare in sicurezza, e sarebbe un peccato non ricordarsene per usare più agevolmente una nuova tecnologia.

Dobbiamo sempre tenere a mente che il laser, se non maneggiato con i giusti criteri può essere dannoso per la cornea: la luce laser ha delle caratteristiche uniche (coerenza, brillanza, monocromaticità, collimazione) che lepermettono di trasportare a lunga distanza l’enorme energia concentrata in piccole aree.
La luce infrarossa dei laser a diodi attualmente usati in Estetica è molto ben assorbita dalla retina, per cui è assolutamente indispensabile che non solo Estetista e cliente siano protetti dagli specifici occhiali, ma anche chi si trova nella cabina o stanza del trattamento dev’essere protetto dagli stessi occhiali, come chiaramente sottolineato ai

corsi formativi di Q Italy

Non è sufficiente tenere gli occhi chiusi o stare a qualche metro di distanza dall’emettitore per essere al sicuro. Bisogna indossare occhiali, con incisioni riportanti la lunghezza d’onda per la quale sono stati progettati e sigle delle normative di riferimento.

Ecco gli accorgimenti suggeriti da Q Italy:

  • usare tinture opache per le pareti della stanza/cabina, in modo che non riflettano la luce del laser;
  • rimuovere quadri e specchi dalle pareti;
  • schermare porte e finestre con tende non trasparenti;
  • applicare appositi adesivi che indichino la zona dell’istituto in cui è posizionato il laser;
  • è opportuna l’istallazione di un interruttore collegato alla porta che possa interrompere la corrente laser se qualcuno aprisse inavvertitamente la porta durante il trattamento;
  • non sottovalutare il manuale del macchinario, e seguire tutte le indicazioni, sia assolute che relative.
[stm_share code=”JTNDc3BhbiUyMGNsYXNzJTNEJTI3c3RfZmFjZWJvb2tfbGFyZ2UlMjclMjBkaXNwbGF5VGV4dCUzRCUyNyUyNyUzRSUzQyUyRnNwYW4lM0UlMEElM0NzcGFuJTIwY2xhc3MlM0QlMjdzdF90d2l0dGVyX2xhcmdlJTI3JTIwZGlzcGxheVRleHQlM0QlMjclMjclM0UlM0MlMkZzcGFuJTNFJTBBJTNDc3BhbiUyMGNsYXNzJTNEJTI3c3RfZ29vZ2xlcGx1c19sYXJnZSUyNyUyMGRpc3BsYXlUZXh0JTNEJTI3JTI3JTNFJTNDJTJGc3BhbiUzRSUwQSUzQ3NwYW4lMjBjbGFzcyUzRCUyN3N0X3NoYXJldGhpc19sYXJnZSUyNyUyMGRpc3BsYXlUZXh0JTNEJTI3JTI3JTNFJTNDJTJGc3BhbiUzRQ==” title=”Condividi:”]

Contattaci per maggiori info!


    Tag cloud

    [stm_post_tags]
    [stm_posts posts_in_row=”1″ loop=”size:3|order_by:date|order:DESC|post_type:,post”]
    [stm_post_info]

    Restando in tema di laser, denture cialis healing non si può dimenticare l’importante capitolo della sicurezza sul lavoro, in quanto chi si appresta ad acquistare una tale tecnologia dev’essere ben consapevole dei rischi che possono correre gli operatori e la clientela.

    Molti passi avanti sono stati fatti negli ultimi anni sulle norme che cautelano la salute dei lavoratori, proprio per far sì che si possa operare in sicurezza, e sarebbe un peccato non ricordarsene per usare più agevolmente una nuova tecnologia.

    Dobbiamo sempre tenere a mente che il laser, se non maneggiato con i giusti criteri può essere dannoso per la cornea: la luce laser ha delle caratteristiche uniche (coerenza, brillanza, monocromaticità, collimazione) che lepermettono di trasportare a lunga distanza l’enorme energia concentrata in piccole aree.
    La luce infrarossa dei laser a diodi attualmente usati in Estetica è molto ben assorbita dalla retina, per cui è assolutamente indispensabile che non solo Estetista e cliente siano protetti dagli specifici occhiali, ma anche chi si trova nella cabina o stanza del trattamento dev’essere protetto dagli stessi occhiali, come chiaramente sottolineato ai

    corsi formativi di Q Italy

    Non è sufficiente tenere gli occhi chiusi o stare a qualche metro di distanza dall’emettitore per essere al sicuro. Bisogna indossare occhiali, con incisioni riportanti la lunghezza d’onda per la quale sono stati progettati e sigle delle normative di riferimento.

    Ecco gli accorgimenti suggeriti da Q Italy:

    • usare tinture opache per le pareti della stanza/cabina, in modo che non riflettano la luce del laser;
    • rimuovere quadri e specchi dalle pareti;
    • schermare porte e finestre con tende non trasparenti;
    • applicare appositi adesivi che indichino la zona dell’istituto in cui è posizionato il laser;
    • è opportuna l’istallazione di un interruttore collegato alla porta che possa interrompere la corrente laser se qualcuno aprisse inavvertitamente la porta durante il trattamento;
    • non sottovalutare il manuale del macchinario, e seguire tutte le indicazioni, sia assolute che relative.
    [stm_share code=”JTNDc3BhbiUyMGNsYXNzJTNEJTI3c3RfZmFjZWJvb2tfbGFyZ2UlMjclMjBkaXNwbGF5VGV4dCUzRCUyNyUyNyUzRSUzQyUyRnNwYW4lM0UlMEElM0NzcGFuJTIwY2xhc3MlM0QlMjdzdF90d2l0dGVyX2xhcmdlJTI3JTIwZGlzcGxheVRleHQlM0QlMjclMjclM0UlM0MlMkZzcGFuJTNFJTBBJTNDc3BhbiUyMGNsYXNzJTNEJTI3c3RfZ29vZ2xlcGx1c19sYXJnZSUyNyUyMGRpc3BsYXlUZXh0JTNEJTI3JTI3JTNFJTNDJTJGc3BhbiUzRSUwQSUzQ3NwYW4lMjBjbGFzcyUzRCUyN3N0X3NoYXJldGhpc19sYXJnZSUyNyUyMGRpc3BsYXlUZXh0JTNEJTI3JTI3JTNFJTNDJTJGc3BhbiUzRQ==” title=”Condividi:”]

    Contattaci per maggiori info!


      Tag cloud

      [stm_post_tags]
      [stm_posts posts_in_row=”1″ loop=”size:3|order_by:date|order:DESC|post_type:,post”]
      [stm_post_info]

      Restando in tema di laser, and non si può dimenticare l’importante capitolo della sicurezza sul lavoro, in quanto chi si appresta ad acquistare una tale tecnologia dev’essere ben consapevole dei rischi che possono correre gli operatori e la clientela.

      Molti passi avanti sono stati fatti negli ultimi anni sulle norme che cautelano la salute dei lavoratori, help proprio per far sì che si possa operare in sicurezza, e sarebbe un peccato non ricordarsene per usare più agevolmente una nuova tecnologia.

      Dobbiamo sempre tenere a mente che il laser, se non maneggiato con i giusti criteri può essere dannoso per la cornea: la luce laser ha delle caratteristiche uniche (coerenza, treatment brillanza, monocromaticità, collimazione) che lepermettono di trasportare a lunga distanza l’enorme energia concentrata in piccole aree.
      La luce infrarossa dei laser a diodi attualmente usati in Estetica è molto ben assorbita dalla retina, per cui è assolutamente indispensabile che non solo Estetista e cliente siano protetti dagli specifici occhiali, ma anche chi si trova nella cabina o stanza del trattamento dev’essere protetto dagli stessi occhiali, come chiaramente sottolineato ai

      corsi formativi di Q Italy

      Non è sufficiente tenere gli occhi chiusi o stare a qualche metro di distanza dall’emettitore per essere al sicuro. Bisogna indossare occhiali, con incisioni riportanti la lunghezza d’onda per la quale sono stati progettati e sigle delle normative di riferimento.

      Ecco gli accorgimenti suggeriti da Q Italy:

      • usare tinture opache per le pareti della stanza/cabina, in modo che non riflettano la luce del laser;
      • rimuovere quadri e specchi dalle pareti;
      • schermare porte e finestre con tende non trasparenti;
      • applicare appositi adesivi che indichino la zona dell’istituto in cui è posizionato il laser;
      • è opportuna l’istallazione di un interruttore collegato alla porta che possa interrompere la corrente laser se qualcuno aprisse inavvertitamente la porta durante il trattamento;
      • non sottovalutare il manuale del macchinario, e seguire tutte le indicazioni, sia assolute che relative.
      [stm_share code=”JTNDc3BhbiUyMGNsYXNzJTNEJTI3c3RfZmFjZWJvb2tfbGFyZ2UlMjclMjBkaXNwbGF5VGV4dCUzRCUyNyUyNyUzRSUzQyUyRnNwYW4lM0UlMEElM0NzcGFuJTIwY2xhc3MlM0QlMjdzdF90d2l0dGVyX2xhcmdlJTI3JTIwZGlzcGxheVRleHQlM0QlMjclMjclM0UlM0MlMkZzcGFuJTNFJTBBJTNDc3BhbiUyMGNsYXNzJTNEJTI3c3RfZ29vZ2xlcGx1c19sYXJnZSUyNyUyMGRpc3BsYXlUZXh0JTNEJTI3JTI3JTNFJTNDJTJGc3BhbiUzRSUwQSUzQ3NwYW4lMjBjbGFzcyUzRCUyN3N0X3NoYXJldGhpc19sYXJnZSUyNyUyMGRpc3BsYXlUZXh0JTNEJTI3JTI3JTNFJTNDJTJGc3BhbiUzRQ==” title=”Condividi:”]

      Contattaci per maggiori info!


        Tag cloud

        [stm_post_tags]
        [stm_posts posts_in_row=”1″ loop=”size:3|order_by:date|order:DESC|post_type:,post”]
        [stm_post_info]

        Ti presentiamo l’importante evoluzione del metodo frazionato!

        Dopo vari studi abbiamo implementato la tecnologia della radiofrequenza, tadalafil ottenendo riduzione dei tempi di trattamento che dei già rari effetti collaterali.
        Il metodo frazionato permette di erogare molta più energia al tessuto da trattare (sia viso che corpo) aumentandone gli effetti benefici senza disagi per le clienti.

        Questa tecnologia e’ caratterizzata dalla produzione di archi elettrici sui pin del manipolo posto a contatto della cute: il loro effetto termico determina una vaporizzazione selettiva del tessuto con produzione di microfori. La distanza fra questi e’ di alcuni micron, sildenafil mentre la loro grandezza e la profondità variano in funzione dell’energia erogata, unhealthy e cioè della Potenza, Frequenza e Tempo di applicazione della scarica. La grande affinità che la microscarica elettrica presenta con l’acqua contenuta nei tessuti e la conseguente evaporazione della stessa fa sì che l’azione della RF sia circoscritta alla zona trattata.

        L’avvento della Radiofrequenza Frazionata apre a nuove prospettive: la modalità frazionata interviene direttamente sull’epidermide consentendo di agire anche in superficie, sulla texture cutanea, con un’azione di rinnovamento epidermico.

        Che cosa ti offre in più il manipolo?

        La Radiofrequenza Frazionata, rispetto alla classica RFNA, unisce la termostimolazione per il rimodellamento plastico del derma alla correzione delle irregolarità della texture, determinando così un ringiovanimento della cute a tutto spessore.

        Quali sono i suoi vantaggi?

        • Procedura non invasiva;
        • Il cliente può riprendere l’attività quotidiana subito dopo il trattamento;
        • Non si avverte nessun fastidio durante il trattamento;
        • Trattamento totalmente sicuro;
        • Risultati ottimi sin dalla prima seduta: ringiovanimento globale, miglioramento dell lassità cutanea e della texture, rughe superficiali, periorbitali e periorali;
        • Anging del viso, collo e décolleté;
        • Inestetismi delle smagliature;
        • Inestetismi cicatrici.

        E’ possibile inserire questo nuovo strumento di trattamento sia sul Q Skin Perfect che sulla Q Therm Plus RFNA precedentemente acquistate.
        Potrai scegliere tuttavia se inserire soltanto il manipolo frazionato (senza aggiornamento del software) agendo manualmente sulle impostazioni della RF ed utilizzando in base ai parametri da noi consigliati, oppure procedere anche al”aggiornamento del software inserendo gli specifici programmi di trattamento.

        [stm_share code=”JTNDc3BhbiUyMGNsYXNzJTNEJTI3c3RfZmFjZWJvb2tfbGFyZ2UlMjclMjBkaXNwbGF5VGV4dCUzRCUyNyUyNyUzRSUzQyUyRnNwYW4lM0UlMEElM0NzcGFuJTIwY2xhc3MlM0QlMjdzdF90d2l0dGVyX2xhcmdlJTI3JTIwZGlzcGxheVRleHQlM0QlMjclMjclM0UlM0MlMkZzcGFuJTNFJTBBJTNDc3BhbiUyMGNsYXNzJTNEJTI3c3RfZ29vZ2xlcGx1c19sYXJnZSUyNyUyMGRpc3BsYXlUZXh0JTNEJTI3JTI3JTNFJTNDJTJGc3BhbiUzRSUwQSUzQ3NwYW4lMjBjbGFzcyUzRCUyN3N0X3NoYXJldGhpc19sYXJnZSUyNyUyMGRpc3BsYXlUZXh0JTNEJTI3JTI3JTNFJTNDJTJGc3BhbiUzRQ==” title=”Condividi:”]

        Contattaci per maggiori info!


          Tag cloud

          [stm_post_tags]
          [stm_contacts_widget title=”Contatti” address=”Strada Fornace Vecchia, s.n.
          61122 Pesaro (PU)” phone=”+39 0721 25198″ fax=”+39 0721 220372″ email=” info@q-italy.it”]
          Articoli recenti
          Contatti

          Contattaci senza impegno